Beve 10 lattine di Coca-Cola al giorno per tre mesi, per dimostrare gli effetti delle bevande zuccherate – FOTO
30 Novembre 2016
“IL VIDEO CHE MOSTRA GLI UFO ‘DECOLLARE’ DALLA LUNA”: LE IMMAGINI FANNO IL GIRO DEL WEB
30 Novembre 2016

Le chiede di sposarlo, ma lei si rifiuta perché troppo povero. 10 anni dopo lui ottiene la sua rivincita!

Un ragazzo proveniente da una famiglia di umili origini era innamorato di una ragazza la cui famiglia era molto ricca ed altolocata.
Un giorno il ragazzo le fece la proposta di matrimonio ma lei gli rispose testuali parole:
“Ma scherzi?!? quello che tu guadagni in un mese di lavoro io lo spendo in un giorno!” Come puoi credere che io possa accettare di diventate tua moglie? ascoltami bene, dimenticami e trovati una persona del tuo stesso livello.
Dopo anni ed anni il ragazzo continuava a ripensare a quelle forti parole e non era mai riuscito a superare quella forte delusione, le parole della ragazza lo avevano troppo ferito.
Circa 10 anni dopo i due si incontrarano casualmente in un centro commerciale:
“Ciao da quanto tempo, come stai? io ora sono felicemnente sposata. Mio marito è ricco e guadagna circa 15 mila euro al mese gestendo i suoi grandi affari.”
Ascoltando le parole della ragazza gli si riempirono gli occhi di lacrime perchè il ricordo del rifiuto vissuto riapparve vivo dentro di lui.
Dopo pochi istanti il marito della ragazza fece ritorno dalla toilette e prima che la ragazza potesse parlare nuovamente vedendo l’uomo disse:
Capo anche lei qui? vedo che ha conosciuto mia moglie, che piacere incontrarla!
Poi voltandosi si rivolse alla moglie:
Ti presento il mio capo, uno degli uomini più ricchi della città il progetto di 100 milioni di euro al quale lavoro è suo. Nonostante la sua ricchezza ha deciso di restare single a causa di una delusione d’amore di anni addietro. Amava follemente una donna, un tempo, lo riufiutò perchè non lo reputava all’altezza della sua situazione economica pensa che beffa, oggi è ricchissimo!
La donna, in totale stato di shock, non pronunciò neanche una parola.

 

 

Comments are closed.