Stimolazione del seno: la zona erogena che porta all’org*smo
24 novembre 2016
Manda scatti hot al fidanzato e lui scopre l’amante
24 novembre 2016

Il rimedio naturale all’alito cattivo. FUNZIONA VERAMENTE!

L’alito cattivo è causato da cibi come l’aglio, la cipolla, il caffè e l’alcol, ma gli esperti concordano che molto spesso questo problema è dovuto ad una scarsa igiene orale. Sotto le nostre gengive e la nostra lingua si annidano migliaia di batteri, che, se queste parti non sono pulite regolarmente, si nutriranno dei rimasugli del cibo e rilasceranno dei gas noti come composti volatili solforati. Il risultato sono gengiviti, malattie parodontali e alitosi. La prima cosa da fare è, pertanto, lavarsi bene i denti e utilizzare il filo interdentale.

L’igiene orale per curare l’alito cattivo
È importantissimo lavarsi i denti in modo corretto: dovete spazzolarli almeno tre volte al giorno e per almeno 5 minuti, assicurandovi di coprire ogni area della tua bocca, in particolare nei punti vicino alle gengive. Inoltre bisogna passare lo spazzolino anche sulla lingua, che è un punto pieno di batteri, proprio quelli che provocano l’alito cattivo.
Usare il filo interdentale è fondamentale per pulire bene i denti: al inizio potreste accusare sanguinamento dalle gengive quando rimuovete i pezzetti di cibo rimasti incastrati tra i denti e le gengive.

1. Olio essenziale di Tea Tree:

“L’olio essenziale, di tea tree, un potente battericida, potrebbe essere impiegato in modo efficace per arginare il problema dell’alito cattivo. Si consiglia di versarne poche gocce sul proprio spazzolino, insieme al dentifricio, al momento di lavarsi i denti, oppure di impiegarlo per potenziare l’azione del proprio filo interdentale, aggiungendone una goccia nel contenitore“.

2. Chiodi di garofano:

“Per tenere a bada il problema dell’alito cattivo, alcune persone potrebbero ricorrere a caramelle al mentolo o a chewing-gum. L’alternativa naturale ad essi è rappresentata dai chiodi di garofano, da masticare al momento del bisogno. Con i chiodi di garofano può inoltre essere preparato un infuso da utilizzare come collutorio, una volta freddo, impiegando un cucchiaino della spezia (si utilizzano solitamente i chiodi di garofano interi) per ogni bicchiere d’acqua bollente e prolungando l’infusione per una decina di minuti“.

Decotto alla menta piperita

“Tra i rimedi della nonna contro l’alitosi è presente la possibilità di preparare un decotto a base di menta piperita. Si consiglia di mescolare un cucchiaio di menta piperita in una tazza d’acqua, di versare quindi il tutto in un pentolino, di portare ad ebollizione il decotto e di effettuarne la cottura per dieci minuti. Ne viene indicata l’assunzione dopo ogni pasto. Per il decotto è possibile utilizzare menta piperita fresca“.

www.tuttasalute.net

 

Comments are closed.