Mediaset-Sky, nuovo avvicinamento: possibile svolta sui diritti per la Champions League
22 novembre 2016
Serie A, spunta la China Cup a gennaio: ecco i calciatori che potrebbero partire – Juve e Inter le più a rischio
22 novembre 2016

Operato il tifoso accoltellato a Siviglia. E’ stabile

È un tifoso belga di 25 anni, di origini italiane, il tifoso juventino ferito negli scontri con gli ultrà del Siviglia di cui vi abbiamo già dato notizia . Fa parte del gruppo di tifosi dei Drughi del Belgio.

Il sostenitore bianconero è stato operato nell’ospedale Virgen del Rocio e le sue condizioni sono considerate serie ma stabili e in evoluzione favorevole. Il giovane, rha riferito il Diario de Sevilla, ha riportato due ferite da taglio all’addome e ad una gamba, probabilmente inferte con una bottiglia.

Inoltre, sono stati medicati in ospedale, e poi dimessi, anche altri due tifosi juventini che, secondo quanto appreso, non sono stati identificati.

“Sono arrivati in tanti, incappucciati e coi passamontagna. Alcuni erano armati con spranghe e altri oggetti contundenti. I tifosi della Juve erano all’interno del locale in maniera assolutamente tranquilla. Poi è scoppiato l’inferno, è stato un agguato. C’era tanto sangue per terra, il tifoso più grave aveva ferite importanti. Il problema è che sia la polizia che le ambulanze sono arrivate in ritardo”, ha riferito il giornalista Claudio Raimondi su Mediaset Premium citando alcune testimonianze.

Intanto, il Siviglia ha diramato un comunicato ufficiale sul proprio sito e sui propri profili social con il quale condanna fortemente gli episodi avvenuti nella notte: “Il club ha fornito alle autorità di polizia tutte le informazioni a propria disposizione sugli autori dei fatti. Il Siviglia vuole dimostrare la propria energica condanna ai deplorevoli fatti che nella notte hanno visto protagonisti alcuni sostenitori del club. Il club tiene a sottolineare come questi personaggi non rappresentano i valori di tolleranza e rispetto tipici della nostra società e della nostra tifoseria”.

 

Comments are closed.