Strategie alimentari per abbassare l’indice glicemico, con l’aiuto dell’esperto
27 marzo 2016
La vagina non è più un ”mistero”, ecco svelati gli ultimi 10 segreti
28 marzo 2016

Che succede se, tutti i giorni (o quasi), cammini per 25 minuti? Puoi star certo, da domani, inizierai anche tu…

Una camminata vivace di 25 minuti al giorno può aggiungere fino a sette anni di vita. Fare regolarmente attività fisica, infatti, può dimezzare il rischio di morire per un attacco di cuore. Lo ha scoperto un gruppo di ricercatori della Saarland University (Germania) in uno studio presentato all’European Society of Cardiology (Esc) Congress. La ricerca ha testato un gruppo di 69 persone sane, non fumatrici, di età compresa tra 30 e 60 anni, che non ha fatto nella vita un regolare esercizio fisico. Gli esami del sangue prelevati durante sei mesi di regolare esercizio aerobico, intervallato con training ad alta intensità e d’allenamento della forza hanno dimostrato l’attivazione di un processo di anti-invecchiamento e di riparazione del DNA antico. Secondo gli scienziati, non siamo in grado di evitare completamente l’invecchiamento, ma è possibile ritardarlo. I risultati dello studio dimostrerebbero che con l’esercizio fisico si possono guadagnare dai 3 ai sette anni in più di vita. In particolare, le persone che iniziano ad allenarsi all’età di 70 anni hanno meno probabilità di sviluppare fibrillazione atriale, un’alterazione del ritmo cardiaco che colpisce circa il 10 per cento delle persone con più di 80 anni. – See more at:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *