“Diletta Leotta” parla per la prima volta delle sue foto hard rubate: “Ho resistito tre giorni, poi ho pianto…”
4 gennaio 2017
Paolo Fox e la rivolta del web per l’oroscopo, a Magalli: “Ora ti oscuro, ti massacro” 
4 gennaio 2017

E’ Lutto nello spettacolo toscano: è morto Niki Giustini. Pieraccioni: “Ciao amico mio”

PISA. Lutto nel mondo dello spettacolo toscano: è morto alle 10 di mercoledì 4 gennaio all’ospedale di Cisanello, all’età di 52 anni, Niki Giustini. L’attore, comico e conduttore televisivo – che esordì con Vernice Fresca di Carlo Conti ventotto anni fa sulla scia di un legame di amicizia e stima con Leonardo Pieraccioni – era ricoverato da inizio dicembre a Cisanello in seguito a un malore.

Leonardo Pieraccioni, sulla pagina Facebook , lo ricorda così: “Caro Niki, per me sarai sempre così: allegro, sorridente, sempre pronto alla battuta e soprattutto una persona buona. Ciao amico mio!”

Cinquantadue anni, nato a Waterford in Irlanda ma di famiglia toscana e da tempo residente ad Arena Metato, Giustini è passato da “Vernice Fresca” a “Stasera mi butto”, da “Ricomincio da due” su Rai2 con la Carrà ad “Aria Fresca”, un remake di Vernice dove è ancora in coppia con Graziano Salvadori (celebre la loro interpretazione dei Fratelli Atto) condotto da Carlo Conti nel ’95.

Poi dal 2000 arriva il cinema (un film anche con Pupi Avati), la radio e il sodalizio con 50 Canale. Due anni fa è sbarcato anche a Mediaset, entrando nel cast di “Giass”, una trasmissione di Canale 5 condotta da Luca e Paolo e con la regia di Antonio Ricci. Ma alla fine Niki era per tutti il mitico Pino Caroti da Rigutino, il contadinotto aretino battutista che grida dal palco «O’ cittino». Tra gli ultimi premi conquistati da Giustini quello del 2014 per il cortometraggio “Il gol di Remo” . Fortunatissimo anche un altro suo cortometraggio dal titolo “Come t’ha insegnato babbo”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *