Enterogermina fuori dal mercato, ritirati alcuni lotti. Ecco quali
22 maggio 2018
Allarme alimentare, Conad ritira dal commercio una crema per presenza di glutine
8 giugno 2018

Curioso di guidare un Drone? DJI Tello chiunque lo può guidare, economico (100 euro) e divertentissimo! [VIDEO]

Questo mini drone nasce da una collaborazione tra Raysentec, società che lo realizza,  DJI e Intel, dunque ci sono diverse menti che si sono messe insieme per realizzare questo piccolo ma divertente oggetto!

Il drone sta in un palmo di mano e assomiglia molto al DJI Spark della dji quantomeno per forma e colori anche se è molto più piccolo, le eliche non si piegano, e nemmeno vengono smontate, anche se è possibile sostituire, nella confezione (molto scarna) c’è un set di eliche di ricambio.

Si alimenta da una piccola batteria che si estrae da qui ed ha una durata di 11-13 minuti di volo e si ricarica grazie ad una porta mircrousb direttamente sul drone e il tempo di ricarica è circa 1 ora e mezza.. ed è possibile quando siamo fuori ricaricarlo anche con un power bank!

Si accende da questo piccolo tasto laterale e si accende un led frontale, il drone si crea una propria rete WIFI e con il nostro cellulare, che sarà anche il nostro joistick per pilotare tello, infatti lui vola grazie ad una app installata sullo smartphone sia per Ios che per android e andremo ad agganciarci proprio a questa rete.. dunque avvio la app e siamo “quasi pronti” ecco vedete le immagini e i cursori per il comando.

Prima del decollo è utile andare a impostare la qualità video e aumentare dal 10 al 20% l’allert per la batteria.

Un problema che Raysentec non sta risolvendo negli aggiornamenti di questa app, è che ogni volta perde le impostazioni preconfigurate, e dobbiamo appunto ad ogni avvio della app andare a reimpostare queste caratteristiche.

Adesso il drone è pronto per il decollo che possiamo fare in 2 modi molto simpatici, il primo è classico da terra o dalla mano… con l’avvio dalla app mentre il secondo è proprio un lancio dalla mano il “THROW & GO” premiamo l’icona e inizieranno a girare le pale  e saremo pronti al lancio.. opsss e… guardate che stabilità incredibile, grazie a dei sensori ottici ad infrarosso che ha il drone nella parte posteriore pensati proprio dalla DJI.. che si basa sulla lettura del terreno sottostante per mantenere la posizione simil GPS, e una piccolissima telecamerina centrale, se provo a avvicinarmi con la mano vedete il drone “scappa” non ha un GPS integrato ovviamente ma ha un gran bella stabilità! I motori sono ovviamente a spazzole

L’atterraggio è possibile farlo o normale… o posso scegliere di atterrare sulla mano con l’opzione sulla app e premendo “YES” quando ho la mano sotto il Tello. Posso anche agganciarlo da sotto e capovolgerlo sotto sopra per spengere le eliche (come una tartaruga messa sotto sopra per intenderci)

Ha poi una serie di funzioni come il 360 (riprende video intorno a noi a 360 grandi), il UP & AWAY il drone scappa da noi e fa una ripresa allontanandosi, e fa anche i divertenti flips comandabili con il semplice disegno con il dito sul display del telefono, infine ha una funzione inutile secondo me che è la “Bouce mode” il drone fa su e giù come rimbalzare…   onestamente non si capisce proprio a cosa serva…

Questo Drone lo userò per fare “piccole” sequenze nei miei video in zone off-limits ai droni più performanti ai quali è vietato l’accesso, ma nonostante TELLO mi piaccia tantissimo, voglio anche evidenziare aimè,  i suoi punti deboli…

Le riprese non hanno una grande qualità e questo purtroppo per inserirli all’interno dei miei video con buona risoluzione, si devono studiare tutta una serie di stratagemmi in post-produzione per migliorarne (poco) la visione… DJI Tello monta infatti una camera da 5mega pixel fa video HD a 720 dpi, e questo è secondo me il vero neo di questo oggetto.. se riuscivano a montare una camera, certo non stabilizzata, ma almeno a 1080 sarebbe stato perfetto..  e questo forse era o poteva essere auspicabile magari aumentando un po’ il prezzo del microtrone.

Un’altro ma non trascurabile difetto è che non monta una microSD on board e questo inevitabilmente costringe il salvataggio delle foto e delle immagini direttamente sulla app del cellulare in streaming, causandone, nei video vista la trasmissione con il segnale WIFI, delle perdite di frame spesso noiose,  brutte da vedere, e spesso davvero inutilizzabili… ma più avanti pubblicherò un altro video e vi farò vedere come risolvere questo problema non da poco della perdita dei frame.

Per finire l’ultimo neo che voglio imputare ai produttori è la camera fissa.. ovvio che non può avere una camera stabilizzata esempio su 2 assi come ha lo spark, ma potevano inserire la camera in uno snodo per poterla girare manualmente esempio a 90 gradi per fare riprese dall’alto verso il basso prima di avviare il volo.

Detto questo devo onestamente dire che mi sta davvero facendo divertire questo microdrone!
E per questo ho deciso ho deciso di inserire nel mio canale una serie di video proprio sulla “zanzara” così lo chiamo io!

In definitiva devo dire che Tello mi piace tantissimo, pecca un po’ nella qualità video ma ha molti molti pregi!
Su YT iniziano a fioccare molti video che parlano di lui, è un oggetto che va bene a tutti grandi e più piccoli è facile da pilotare, è stabile nonostante non abbia GPS, vola facilmente anche in ambienti interni, possiamo lanciarlo anche in mezzo a qualche casa (cosa non da poco) dunque come detto portarselo dietro e lanciarlo in aria può darci anche molte soddisfazioni, ripeto peccato per la risoluzione video abbastanza scadente.. Comunque io lo userò, nonostante questa bassa risoluzione, prossimamente nel mio canale, e nei miei video! Per questo iniziate a seguirmi se l’argomento vi interessa attivate la campanellina così se metto un nuovo video potrete subito andarlo a vedere e condividete questo mio articolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *