Clamoroso in Coppa America: un gol di mano elimina il Brasile IL VIDEO
13 giugno 2016
Arriva Balotelli in discoteca e scoppia la rissa: un ragazzo ci rimette tre dita
13 giugno 2016

Pjanic alla Juve LIVE: visite mediche

Oggi è il giorno di Miralem Pjanic alla Juventus. Il centrocampista bosniaco è già arrivato a Torino e questa mattina sosterrà le visite mediche presso il JMedical (il centro polispecialistico bianconero appena inaugurato) prima di firmare il contratto con i bianconeri per le prossime cinque stagioni fino a giugno 2021 da 4,5 milioni di euro netti all’anno.

PARLA VUCINIC – Il doppio ex Mirko Vucinic ha commentato a Tuttosport: “Non mi stupisco mai di quello che capita nel mondo del calcio. La Juventus si rinforza ulteriormente, Pjanic è un giocatore importante, un campione che fa la differenza e che non ha bisogno dei miei consigli. Per me non fu semplice lasciare la Roma, ci pensai a lungo. In maglia giallorossa ho vissuto bei momenti, però alla fine non mi sono pentito della scelta: alla Juventus sono stato benissimo e ho vinto tanto. A Roma c’è più pressione e alla fine incide. E poi quando entri nello spogliatoio della Juventus avverti immediatamente una mentalità unica, vincente. Se pareggi in rimonta al novantesimo non trovi mai nessuno che rida o abbia voglia di scherzare, vedi tutta gente arrabbiata: lì conta soltanto vincere. Mi auguro che Pjanic possa vincere subito come è capitato a me. Io ho vissuto l’inizio del ciclo: questa Juventus è davvero forte, del resto 5 scudetti consecutivi non si festeggiano per caso. E visto che sono ancora molto legato agli ex compagni e alla società, mi auguro che raggiungano il traguardo leggendario del sesto tricolore consecutivo. Seppur la Juve sia fortissima, la Roma lotterà per lo scudetto. Con Spalletti le cose sono già migliorate nel finale di questo campionato, è una garanzia come allenatore e mi sembra che l’esperienza all’estero lo abbia completato ulteriormente. Visto da fuori, ora sembra più vario a livello tattico”.

I CESARONI – Curioso retroscena di mercato giovanile. Mentre Pjanic preparava il trasferimento a Torino, lo stesso stava facendo un altro giocatore della Roma: Nicolò Cesaroni. Si tratta di un promettente centrocampista classe 2002. Come si legge sulla Gazzetta dello Sport, dopo l’ultima partita della stagione, il padre ha comunicato al club giallorosso che il figlio non avrebbe più giocato con loro perché aveva in tasca un accordo con la Juventus. Che tre anni fa aveva strappato alla Roma il classe 1999 Edoardo Bianchi, ora capitano dell’Under 17. Da Trigoria è partita una telefonata di protesta, così i bianconeri hanno allentato la presa per non rovinare i rapporti. Ma non finisce qui, infatti si dice che a luglio Cesaroni voglia firmare per la Lazio. Sarebbe una prima vendetta dopo il passaggio in giallorosso del Primavera biancoceleste Moustapha Seck.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *