Lavorare nei Beni Culturali: si assumono 627 disoccupati in Italia.
20 giugno 2016
Scippo e inseguimento in diretta su SKYSPORT Angelo Mangiante si trova in mezzo.. IL VIDEO
20 giugno 2016

Mai più 60 infortuni: rivoluzione Juve

Durante la stagione 2015-16 gli infortuni sono stati il grande problema della Juventus: una sessantina circa, di cui 45 di origine muscolare. Una lunga lista della quale fanno parte oltretutto anche tante ricadute, che hanno colpito i vari Khedira, Mandzukic, Pereyra, Chiellini, Asamoah, Lemina, Barzagli e Caceres. E’ per questo che la Juve, oltre che sul mercato dei calciatori, sta lavorando anche sul nuovo staff sanitario. 
Inaugurato il J|Medical, battezzato dalle visite mediche di Miralem Pjanic, il club bianconero ha da pochi giorni annunciato ufficialmente l’ingaggio di Claudio Rigo come nuovo responsabile sanitario. Veneziano, nato nel 1954, Rigo è specializzato in medicina sportiva, ortopedia e medicina legale ed è nel mondo dello calcio dal 1982. Nel corso della sua lunga carriera può vantare esperienze nel Padova, nel Venezia, nell’Atalanta, nella Sampdoria, nell’Udinese e nel Sassuolo. Contestualmente, hanno lasciato i campioni d’Italia Fabrizio Tencone (il precedente Coordinatore Sanitario), Andrea Causarano e Luca Stefanini. 

DALL’UDINESE ARRIVA TENORE – E’ notizia di oggi, poi, la notizia del trasferimento dall’Udinese alla Juventus del medico sociale del club friulano Fabio Tenore. L’indiscrezione è riportata dal Messaggero Veneto, che ripercorre le tappe della carriera di Tenore. Tenore ha lavorato dieci anni all’Udinese. Il ruolo era quello di medico sociale, nell’ultima stagione era diventato responsabile dell’equipe medica dopo la fine del rapporto professionale tra i Pozzo e il dottor Rigo, passato al Sassuolo e da qualche giorno responsabile dello staff sanitario della Juve. Dieci anni ricchi di soddisfazioni professionali che sono coincisi, per esempio, con il periodo d’oro di Totò Di Natale e lo splendido quadriennio dell’era Guidolin. La chiamata da Torino è arrivata improvvisa e inaspettata, riferisce il quotidiano. Tenore ha subito messo al corrente i vertici dell’Udinese della proposta ricevuta. I Pozzo, come non trattengono controvoglia i calciatori, altrettanto fanno con gli altri loro tesserati. Tenore avrebbe avuto già un incontro con il direttore generale della Juventus Beppe Marotta: abbastanza rapido l’accordo sulla durata del contratto (si parla di cinque anni) e sulla retribuzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *