Juventus: cosa cambierà con Cavani
21 aprile 2016
cassettiera Malm ikea
La cassettiera Malm di Ikea è di nuovo sotto accusa: un altro bimbo è rimasto schiacciato
21 aprile 2016

Le probabili formazioni di Milan-Carpi – Brocchi schiera Boateng dal 1′

Motivazioni diverse, ma obiettivo comune per Milan e Carpi: vincere. Cristian Brocchi vuole dare continuità di risultati, dopo la vittoria sofferta contro la Sampdoria a Marassi, per cullare il sogno europeo. Di fronte ci saranno i biancorossi di Castori, vittoriosi sabato con l’altra genovese – il Genoa – e che hanno iniziato ad intravvedere la luce in fondo al tunnel. I rossoneri sono tornati alla vittoria nel posticipo della 33a giornata dopo aver raccolto soltanto due punti nelle ultime cinque partite, che hanno portato all’allontanamento di Sinisa Mihajlovic. Il sesto posto è ancora da conquistare, ma i punti che separano il Diavolo dal tandem formato da Sassuolo e Lazio sono quattro. La formazione emiliana si è tirata fuori per la prima volta dalle sabbie mobili della bassa classifica. Il successo contro i rossoblu di Gasperini ha fatto compiere un balzo in avanti a Di Gaudio e compagni che, scavalcando il Palermo, si sono portati al quartultimo posto in classifica. Se il campionato finisse oggi il Carpi si sarebbe assicurato un altro anno di Serie A. In casa sarà un osso molto duro per il Milan. Nel corso del campionato i rossoneri hanno perso soltanto tre volte a San Siro contro Napoli, Bologna e Juventus conquistando 31 dei 52 punti complessivi, frutto di nove vittorie e quattro pareggi. Sono soltanto due invece i successi esterni degli emiliani che, lontano dal “Braglia” di Modena: le uniche gioie esterne sono arrivate sul campo del Genoa 25 novembre 2015 e su quello del Verona il 20 marzo. Non ci sono precedenti fra le due squadre, ma i biancorossi di Castori torneranno a San Siro dove Lasagna lasciò il segno realizzando la rete del definitivo 1-1 contro l’Inter a tempo scaduto lo scorso 24 gennaio. La sfida sarà affidata al signor Marco Guida della sezione arbitrale di Torre Annunziata.
COME ARRIVA IL MILAN –
Squadra che vince non si cambia, recita un detto. Cristian Brocchi è intenzionato a confermare il 4-3-1-2 vincente a Genova con in porta Donnarumma, Abate sulla corsia di destra, Antonelli su quella di sinistra mentre Alex e Alessio Romagnoli completeranno il pacchetto arretrato. A centrocampo non ci sarà lo squalificato Kucka, al suo posto, al fianco di Montolivo e Bonaventura, giocherà Andrea Poli. In attacco confermata la coppia Balotelli-Bacca supportata sulla trequarti da Boateng.
COME ARRIVA IL CARPI –
Un assenza anche per Fabrizio Castori. Il tecnico biancorosso non avrà a disposizione lo squalificato Gagliolo. Al suo posto, davanti a Belec, ci sarà Zaccardo sulla destra con Letizia a sinistra mentre Simone Romagnoli e Fabrizio Poli saranno i centrali. A centrocampo giocheranno Crimi e Bianco mentre le fasce laterali saranno percorse da Pasciuti e Di Gaudio. In attacco agirà Mbakogu con alle spalle Lollo.

LE PROBABILI FORMAZIONI

Milan (4-3-1-2): Donnarumma; Abate, Alex, A. Romagnoli, Antonelli; A. Poli, Montolivo, Bonaventura; Boateng; Balotelli, Bacca. Allenatore: Cristian Brocchi.

Carpi (4-4-1-1): Belec; Zaccardo, F. Poli, S. Romagnoli, Letizia; Pasciuti, Bianco, Crimi, Di Gaudio; Lollo; Mbakogu. Allenatore: Fabrizio Castori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *