Figure leggendarie, i Templari vivevano il doppio di un uomo normale, ecco perché
31 marzo 2016
liceo darwin Tivoli
Liceo Darwin di Rivoli, dopo il crollo i giudici: «Spetta ai prof chiudere le scuole a rischio»
1 aprile 2016

La Juventus prende Matheus Pereira, promessa del Corinthians di 18 anni

Tutti i particolari dell’operazione. Il club del Timao aspetta le carte per ufficializzare l’accordo verbale. Lo chiamano Pirulão, lo stangone
TORINO – Il Corinthians spera in settimana di ricevere la proposta ufficiale della Juventus e poter così formalizzare l’accordo verbale per la cessione di Matheus Pereira, centrocampista diciottenne. L’operazione è stata completata da uno dei suoi rappresentanti, Thiago Ferro, che è stato in Italia, e si aggira su circa 2 milioni di euro; può crescere sino a 7 a seconda delle mete raggiunte dal giocatore. Al Corinthians, però, andrà solo il 5% dei diritti economici del ragazzo che veste la maglia del Timao da quando aveva 11 anni. Matheus Pereira è uno dei nove corinthiani gestiti da Fernando Garcia e il 95% del suo cartellino appartiene a impresari. Il suo nome è incluso nella rosa dei 26 professionista del campionato 2016, anche se l’allenatore l’ha destinato a un importante lavoro fisico. Nell’ultimo Sub-17 ha impressionato, anche se la critica è divisa. Le sue prime esperienze lo scorso anno. Nel 2016 ha partecipato alla Copinha, con Maycon, Claudinho e Gabriel Vasconcelos. E’ rimasto l’ultimo a doversi accasare.

LO STANGONE – Come detto, con l’Under 17 del Brasile di Leandrinho ha vinto il titolo sudamericano in Paraguay nel marzo del 2015. Le sue caratteristiche? E’ un mancino molto tecnico, può fare il trequartista e sa svariare, anche come mezzala. Ha visione di gioco, e classe cristallina. E possiede un bel fisico, è alto 1,81 centimetri (non a caso lo chiamano Pirulão, lo stangone).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *