8 cose che il supermercato non vuole che tu sappia
5 giugno 2016
Panchina Milan, Giampaolo: ‘Sarebbe un onore’. Il punto
5 giugno 2016

Juventus su Gabriel Jesus

Le grandi d’Europa incombono su Gabriel Jesus, forti anche di un prezzo di favore. Ma la Juve non si fa spaventare e continua a provarci, con il piglio di chi sa che deve fare in fretta per non farsi scappare un talento di classe infinita su cui è arrivata prima, ma per il quale il tempismo può non bastare di fronte ad una richiesta già elevatissima per un ragazzo nato nel 1997 e da meno di dodici mesi capace di imporsi nella prima squadra del Palmeiras. Ma anche già in grado di attirare su di sé l’attenzione di tutto il mondo calcistico, con quel soprannome di Fenomeno che in Brasile non hanno esitato ad appiccicargli addosso.

 

IL CONTATTOLa clausola rescissoria è fissata a 40 milioni. Il cartellino appartiene per il 30% al Palmeiras, il restante 70% è suddisivo tra la famiglia del giocatore (15%), l’attuale agente Cristiano Simoes (32,5%) e il vecchio agente Fabio Caran (22,5 %). Una situazione particolarmente intricata, che vede la Juve ugualmente interessata ad affondare il colpo. Proprio questa settimana, secondo quanto raccolto da calciomercato.com, è avvenuto un contatto diretto tra tutte le parti interessate con un uomo di riferimento della squadra mercato bianconera: obiettivo del blitz, sapere quanto possa essere abbattibile la richiesta di 40 milioni, con la Juve pronta ad avviare una trattativa con una prima offerta già molto vicina a 25 milioni. Un incontro che ha visto una sensibile apertura da parte dei vertici brasiliani ad avviare una trattativa che possa entrare nel vivo anche prima delle Olimpiadi, pur lasciando ancorata ad almeno 35 milioni la richiesta: una differenza ancora importante, ma non insormontabile con Marotta e Paratici che devono capire se scommettere fino in fondo sul diciannovenne brasiliano.

 

OCCHIO AL BAYERN Il tempo stringe però. Il perché va individuato in una seconda clausola che, secondo quanto riferito da fonti brasiliane nelle scorse settimane, lo staff di Gabriel Jesus avrebbe chiesto e ottenuto: quella che abbassa a 24 milioni la possibilità di liberarsi in caso di passaggio ad una tra Real, Barcellona, Manchester United, Psg e Bayern Monaco dopo l’Olimpiade di Rio. E proprio i tedeschi sembrano essere particolarmente interessati ad approfittare di questa situazione, attraverso contatti già avviati con Simoes, mentre tutte le altre rimangono particolarmente attente alla situazione con il Psg in testa. Stessa corsa con regole diverse insomma, la Juve ha più ostacoli da affrontare e meno tempo per arrivare al proprio obiettivo: e intanto studia l’affondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *