Sono state ufficializzate le date delle Final Eight di Allievi e Giovanissimi
6 febbraio 2016
Belen la sorella Cecilia attacca Virginia Raffaele
8 febbraio 2016

Calcio Giovanile: Giusto o sbagliato dividere lega Pro da A e B?

La nuova riforma dei campionati giovanili, inquadra una situazione che ci indica come si voglia dividere il calcio anche se profesionistico in 2 parti.

La scelta di istituire i campionati “intermedi” per le squadre di A e B penalizza ancor di più la crescita dei talenti che sono nelle squadre Pro. La soluzioni più giusta sarebbe stata quella di continuare nei campionati intermedi con il misto delle squadre A, B e Lega Pro, obbligando le società di Lega Pro a avere squadre anche per gli anni intermedi, così che non si disperdano giovani di talento, spesso “chiusi” dai ragazzi più grandi di un anno.

Vedendo esempio le partite della scorsa settimana dei campionati Giovanissimi Nazionali (under 15) si denota che molte squadre di lega Pro riescono a tener testa alle più blasonate di serie A e B eccone alcuni esempi:

Pro Vercelli-Savona 1-1

Cagliari-Albinoleffe 0-1

Chievo-Sud Tirol 1-2

Tuttocuoio-Empoli 1-1

Cesena-Maceratese 1-1

Roma-Lupa Castelli Romani 1-1

Lupa Roma-Latina 0-0

Lanciano-Teramo 1-1

Avellino-Lecce 2-3

Akragas-Trapani 3-1

Insomma il movimento calcistico italiano ha bisogno anche dei ragazzini della Lega Pro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *