Clamoroso: Sneijder contatta Mancini e si offre all’Inter!
25 giugno 2016
Calciomercato Juventus, «Un grande campione sudamericano cerca casa a Torino»
26 giugno 2016

Bonucci incedibile: la Juve vota remain

Il prezzo lo fa il mercato. Lo ha detto anche Beppe Marotta negli scorsi giorni a proposito della ventilata maxi-offerta del Real Madrid per Paul Pogba. Il prezzo lo fa il mercato, solitamente. Perché poi ci sono quei casi in cui non c’è alcun prezzo da fissare, perché semplicemente ci sono dei giocatori imprescindibili e di conseguenza incedibili. Ed in questi casi non c’è offerta folle che tenga. È questo il caso, ad esempio, di Leonardo Bonucci per quel che riguarda la Juve: mentre si cerca di trattenere Pogba e si perde Morata, mentre si ragiona sul rinnovo di Dybala per tenerselo stretto ed anticipare gli assalti del Barcellona, c’è un elemento che più di tutti risulta fuori mercato. Perché insostituibile sotto troppi punti di vista. Lo ha confermato d’altronde lo stesso Bonucci negli scorsi mesi, interrogato a proposito dell’interesse di diverse società ha semplicemente ribadito un concetto molto chiaro: «Io via? Sono incedibile…».

 

LA PREMIER SPINGE Quindi la Juve non fissa prezzi e rifiuta ogni forma di chiamata. Non si tratta di 30, 40 o magari 50 milioni: cifre da capogiro a proposito di difensori, ogni valutazione si scontra davanti all’incedibilità totale di Bonucci. Delineata la strategia, ora la Juve dovrà quindi confermarsi società solida e forte quanto basta per non lasciarsi ingolosire da cifre importanti e destinate anche a salire, per puntare alla Champions bisognare restare società acquirente e non venditrice se non per quei giocatori ritenuti sacrificabili o che chiedano di andare via. Due requisiti mancanti nel Bonucci leader totale di Juve e Nazionale. Eppure dalla Premier non si molla, anzi si insiste nella speranza che a suon di picconate la muraglia bianconera attorno a Bonucci possa lentamente sgretolarsi. La scorsa estate era il Real Madrid a provarci, ora sono Pep Guardiola e Antonio Conte a tenere in cima alla propria lista degli obiettivi per la difesa proprio Bonucci: sia dal Chelsea che dal Manchester City sono così pervenuti dei sondaggi particolarmente interessati, pronti a trasformarsi in offerte da 40 milioni più bonus, destinate a crescere ulteriormente se solo dovesse trapelare un piccolo spiraglio in casa Juve per la cessione. Spiragli che fin qui non ci sono stati. E non ci saranno, considerando anche la difficoltà che deriverebbe dal dover individuare un nuovo Bonucci che ad oggi non c’è. Ma dall’Inghilterra giungono sempre più frequenti le voci di un Chelsea pronto a sparare ancora più in alto pur di arrivare a Bonucci. In caso di offerta indecente la Juve riuscirà ancora a tenere blindato in casa il suo difensore più richiesto? Da Torino l’unica risposta che trapela è sempre la stessa: non c’è bisogno di alcun referendum, se si parla di Bonuci l’unico voto crocettabile è remain

fonte calciomercato.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *