Addio insulina, a Milano il primo trapianto europeo di cellule del pancreas
12 giugno 2016
Pjanic a Torino: visite mediche e firma
12 giugno 2016

Roma, tutti pazzi per la prostituta in bicicletta: “mi sono fatta mezza SKY”

Susanna è ormai un vero e proprio personaggio: si racconta a Radio 24. “Ho 50 anni ma sono un pezzo di figa che nemmeno immaginate. Lavoro più o meno all’altezza di Sky, infatti tutti quelli che lavorano a Sky sono passati da me…”
“Non ho niente da nascondere, nella vita ho conosciuto dei bastardi, ho fatto due figli all’estero, mi hanno lasciato da sola e sono tornata in Italia. Mi sono messa a lavorare, bar, ristoranti. Ho lavorato come una matta e a un certo punto ho detto: ma sai che c’è , v********o. Adesso mi rimetto in pista. Ho preso una biciclettina, prima andavo a battere al centro perché parlavo inglese e francese e andavo negli alberghi con gli uomini d’affari.

 A un certo punto mi hanno minacciato i papponi: sei richiesta, mi hanno detto, te ne devi andare. Mi sono messa paura e me ne sono andata. E sono andata sulla Salaria. Ho trovato due posticini all’aperto proprio accanto a Sky e il lavoro va alla grande”. A la Zanzara su Radio 24 racconta la sua storia Susanna, una donna di 50 anni diventata molto conosciuta sulla Salaria, a Roma. Una prostituta. Una donna senza papponi, non è schiavizzata e ha deciso di fare la p******a (anche lei si chiama così) per mantenere due figli ormai grandi e la madre.

“Prima sulla Salaria – dice Susanna – avevo un pò paura, invece mi si è aperto un mondo. Sono sola, faccio tutto di mia libera iniziativa. Sono libera e felice di farmi scopare da chi mi piace. E sto bene così”. E ancora: “Ho 50 anni ma sono un pezzo di figa che nemmeno immaginate. Lavoro più o meno all’altezza di Sky, infatti tutti quelli che lavorano a Sky sono passati da me”. A un certo punto arriva un cliente in macchina: “Volevi venire, all’aperto o in albergo? In albergo

Fai retromarcia, e vai in quell’hotel con le bandiere vicino all’aeroporto dell’Urbe. Ok ci vediamoli tra dieci minuti”. Poi riprende l’intervista: “Non vado con tutti. Dipende se puzzano, se sono profumati. Se si presentano bene. Questo è un posto di passaggio. Vado dai 30-50 euro, ai 100-200 in albergo. Dipende dalla prestazione. Posso fare dai 5 ai 10 clienti al giorno”.

“Vado in giro con il pantaloncino dentro al c**o – dice ancora – adoro andare in bicicletta. Orami mi conoscono tutti, non mi dice niente nessuno. Nemmeno carabinieri e poliziotti. Non mi aspettavo questo successo a 50 anni, ma ne dimostro 35-40. Mi alleno tutti i giorni”. Racconta ancora della sua vita, Susanna: “Ho due figli, uno di 19 l’altro di 16. Facendo la p******a li mantengo.

 Loro soffrono che faccio questa vita, ma non faccio mancare nulla. Né a loro né a mia madre. Mantengo tre persone”. “Sono felicissima – continua – di farmi scopare, lo farei anche se non facessi la p******a. Da me tornano perché trovano una donna che gode. Faccio dei pompini incredibili. E poi io sono vera, bacio sulle labbra. Quale p******a bacia?”.

“Mando via un sacco di gente – ripete – panzoni, grassoni, gente sporca. Potrei fare il triplo dei soldi. Vado solo con persone pulite, di tutte le classi sociali”. Arriva un secondo cliente: “Ciao tesorino, come stai? Allora, andiamo? Ragazzi, ora vi devo lasciare, vado in albergo. Un bacio”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *