Torna il terrore a Bruxelles, attentato in aeroporto. La polizia: morti e feriti
22 marzo 2016
Fiorentina Giovanissimi Prof, binomio perfetto: vittoria e bel gioco con la Carrarese
22 marzo 2016

Ecco quali automobili si rubano facilmente a causa del keyless

Lo sostiene l’ADAC che ha scoperto che 24 auto con sistema keyless sono vulnerabili al cosiddetto “attacco amplificato”. Un problema non ancora affrontato dalle case automobilistiche dal 2011.

L’anno scorso la questione era balzata agli onori delle cronache per la casistica di furti londinesi. Si parlava di strumenti hardware e software capaci di decodificare i segnali di sblocco emessi dalle chiavi-radiocomando degli automobilisti. Oppure della facilità di accedere alla diagnostica di bordo per avviare i veicoli e sottrarli ai legittimi possessori.

Adesso dalla Germania arriva la conferma di un altro sistema ben più pericoloso, per altro evoluzione di una modalità (costosa) scoperta nel 2011 da un gruppo di ricercatori svizzeri e segnalata nuovamente dal magazine WirtschaftsWoche. Si chiama “attacco amplificato” poiché si basa sull’amplificazione del segnale delle chiavi radiocomando e quindi l’apertura – a distanza di centinaia di metri . dei veicoli, nonché l’avvio.
ADAC ha scoperto che con una spesa di circa 200 euro è possibile costruire una serie di ripetitori che in abbinamento a uno specifico software permettono di rubare auto con grande facilità. È sufficiente posizionare un dispositivo nei pressi della casa della vittima oppure vicino a dove sono riposte le chiavi-radiocomando per carpire il segnale e rimandarlo a un’altra antenna posizionata vicino all’auto. L’amplificazione del segnale sblocca le porte e in molti casi permette anche l’avvio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *