Football Leaks, nuova bufera nel mondo del calcio: coinvolte Juventus, Milan, Inter, Roma, Napoli e Torino
3 Dicembre 2016
Laura parte con marito e figli per l’isola deserta: “Farà il lavoro che nessuno vuol fare”
4 Dicembre 2016

‘Francesco, il Papa della gente’, la serie di Canale 5 su Bergoglio prima di diventare PAPA

Un ritratto inedito di Jorge Mario Bergoglio prima di diventare Papa Francesco. Canale 5 trasmetterà mercoledì 7 e giovedì 8 dicembre 2016 “Francesco, il Papa della gente”, la prima serie tv al mondo dedicata alla vita del pontefice di cui sabato 17 dicembre ricorrerà l’80esimo compleanno.

L’opera del regista Daniele Luchetti narra il percorso umano e spirituale durato più di mezzo secolo del figlio di emigrati italiani in Argentina. “E’ stato un film che ho fatto partendo da una analisi sul campo, partendo da interrogatori fittissimi che ho fatto a persone che lo hanno conosciuto che erano vicino a lui a Buenos Aires. La sceneggiatura è essenzialmente un collage di drammaturgie ma anche di testimonianze dirette di quello che è successo nei 50 anni che racconto”.

Il primo pontefice proveniente dal continente americano è una figura che unisce aree del mondo, lingue, culture, generazioni e classi sociali diversissime tra loro. Ma capace di riservare molte sorprese.
“Bergoglio era un uomo serio e preoccupato, così me lo hanno descritto più o meno tutti, cioè una persona anche ai limiti del burbero con grande autorità e che la faceva pesare su chi era attorno a lui. La maggior parte dei suoi collaboratori mi racconta di averlo visto sorridere per la prima volta quando è diventato Papa”.

Ideata, prodotta e totalmente finanziata dal Gruppo Mediaset con 15 milioni di dollari, la serie è stata realizzata da Taodue con un cast di attori internazionali e oltre 3.000 comparse.

“Il film è interpretato da due attori molto bravi che sono due star sudamericane Rodrigo De La Serna e Sergio Hernndez a cui ho chiesto non tanto di somigliare fisicamente al Papa ma di evocare come era questa persona nel momento della sua giovinezza e poi nella sua maturità”.

Un viaggio dalla vocazione attraverso gli anni bui della dittatura militare all’intensa opera pastorale nelle periferie di Buenos Aires, fino a diventare la guida della Chiesa Cattolica, guardando all’aspetto umano e privato di un uomo grande, capace di parlare al cuore di tutti.

Comments are closed.