Amazon brevetta magazzini ‘volanti’
5 gennaio 2017
sembra un giochino sciocco e invece è lo sport che ti farà tornare in forma a tempo di record.
5 gennaio 2017

Fumo e psoriasi, che relazione c’è?

Diversi studi epidemiologici evidenziano una marcata associazione fra fumo di sigarette e psoriasi.Nello sviluppo di questa malattia infiammatoria cronica della pelle, caratterizzata da chiazze arrossate ricoperte da squame biancastre, giocano infatti un ruolo sia fattori genetici che fattori ambientali. Fra questi ultimi un peso notevole è da attribuire a consumo di alcol e tabacco, obesità, infezioni, eventi stressanti.

L’incidenza di psoriasi, infatti, è maggiore nei fumatori che nei non fumatori, al contempo ci sono più fumatori fra i soggetti psoriasici rispetto a individui non affetti da questa dermatosi. Persino l’esposizione passiva al fumo di sigarette in età infantile fa aumentare il rischio di sviluppare la psoriasi nel corso della vita. Tutti sappiamo che il fumo determina gravi effetti su cuore e arterie, ma forse non tutti sanno che la psoriasi è a sua volta associata al rischio di disturbi cardiovascolari: dal che si evince che pazienti psoriasici e per di più fumatori possono andare incontro con maggiore frequenza anche a malattie cardiovascolari.

Inoltre, in individui geneticamente predisposti alla psoriasi, il fumo può sia indurre la comparsa delle tipiche manifestazioni della malattia sia anche aggravarla. Fumare, infatti, riduce la quantità di antiossidanti nel sangue, fa aumentare i cosiddetti radicali liberi, danneggia la parete dei vasi sanguigni (endotelio), fa aumentare la viscosità del sangue, altera la produzione di VEGF, una sostanza che fa aumentare la formazione dei capillari.

In particolare, poi, la nicotina incrementa la sintesi di una serie di sostanze ad attività infiammatoria (come IL-12, TNF-α, IF-γ, IL-2) e tutto ciò va a sommarsi a quanto già accade nella cute psoriasica in cui avvengono identiche alterazioni.

Si può insomma dire che il fumo «alimenta» l’infiammazione della psoriasi.

In conclusione, i fumatori dovrebbero essere informati del rischio di poter sviluppare la psoriasi se hanno storia familiare di tale malattia e che coloro che soffrono di psoriasi dovrebbero smettere di fumare per evitare l’aggravamento delle sue manifestazioni ed per limitare il rischio di disturbi cardiovascolari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *