Autostrade, raffica di aumenti per i pedaggi: l’elenco completo
5 gennaio 2017
E’l’antiossidante più potente in Natura: utile nella cura di Tumore, Parkinson, Alzheimer e Cirrosi
5 gennaio 2017

Anziana trova buono postale da 18mila euro dietro un quadro del marito defunto

Una piacevole sorpresa, con un amaro epilogo. Come riporta il sito Fanpage.it, Matilde Esposito, 90enne originaria di Salerno ma residente a Bergamo, lo scorso 14 dicembre mentre stava sistemando alcuni quadri dipinti dal marito, ormai defunto, ha trovato dietro a una tela un buono postale fruttifero di un milione di lire emesso il 6 marzo del 1986, in occasione del sessantesimo compleanno della donna.°°

Un regalo che l’uomo, Domenico Brescia, le aveva fatto a sua insaputa per farle una sorpresa. Obiettivo raggiunto, per di più a pochi giorni dal Natale.

Quando però la donna si è recata all’Ufficio postale sono iniziati i problemi. Il conguaglio totale offerto dalle Poste, quasi ottomila euro (per la precisione 7.950,88), sarebbe infatti solo la metà di quello alla quale l’anziana avrebbe diritto.

A dirlo è lo studio dell’avvocato Annalisa De Angelis (con sede a Roma, in viale Regina Margherita), al quale la donna si è rivolta dopo aver riscontrato delle anomalie nel rimborso offerto dalle Poste. Lo studio associato, specializzato in casi simili, ha fatto contabilizzare il buono in oggetto da un commercialista. Alla fine è risultato un valore attualizzato di 18.211 euro alla data del 14 dicembre 2016.

Adesso dallo studio partirà una diffida alle Poste a pagare all’anziana la somma di 18.211 euro quale rimborso, convertito in euro, della somma depositata in lire con in più gli interessi legali, la rivalutazione e la capitalizzazione. Poi, se Poste Italiane non dovesse pagare quanto richiesto, lo studio procederà attraverso un decreto ingiuntivo al giudice di pace competente territorialmente, quello di Avellino.

Fonte

Comments are closed.