Michele Scarponi è morto in un incidente stradale. Di Rocco: “Destino scritto male”
22 aprile 2017
Corea del Nord, la minaccia agli Usa: “Pronti a cancellarvi dalla faccia della Terra”
24 aprile 2017

Mal di schiena: 10 rimedi naturali

Il mal di schiena può essere considerato tra i dolori che affliggono più comunemente coloro che compiono abitualmente pesanti sforzi fisici e coloro che nel corso della giornata assumono una postura scorretta. In presenza di forti dolori a livello della schiena, è possibile agire in modo da risolvere il problema alla fonte, affidandosi ad un fisioterapista, ad un osteopatia o ad un insegnante di yoga esperto.L’assunzione dei comuni farmaci a volte potrebbe essere evitata, rivolgendosi ad alcuni rimedi naturali ed erboristici. Vi è inoltre la possibilità di effettuare dei massaggi.
Ecco 10 consigli per provare ad alleviare il mal di schiena in modo naturale.

1) Yoga

Lo yoga, nelle proprie differenti declinazioni, comprende numerose posizioni, chiamate “asana”, in grado di agire positivamente nei confronti della colonna vertebrale, così da favorirne il corretto allineamento, da renderla maggiormente elastica e da calmare gli stati dolorosi. Oltre che dal punto di vista fisico, le asana che lavorano sulla colonna vertebrale agiscono dal punto di vista del benessere generale, favorendo il rilassamento, la concentrazione e il recupero delle energie. È bene affidarsi ad un buon maestro che sappia consigliare le asana più adatte da praticare, e quali posizioni evitare, in caso di mal di schiena. Alcune posizioni ispirate allo yoga possono inoltre essere parte di una vera e propria fisioterapia volta a dare sollievo alla schiena.

2) Zenzero

Se il mal di schiena è dovuto alla presenza di uno stato infiammatorio, la radice di zenzero è tra i rimedi naturali consigliati per via delle proprietà anti-infiammatorie che essa presenta, alla stregua di un vero e proprio antibiotico naturale. È possibile preparare un decotto a base di radice di zenzero, tagliando un pezzetto della stessa a fettine sottili, che devono essere portate ad ebollizione e cotte in acqua per 30 minuti, abbassando la fiamma. Il liquido ottenuto dovrà essere filtrato e lasciato raffreddare prima di essere bevuto.

3) Artiglio del diavolo

L’impiego di artiglio del diavolo, nome comune dell’Harpagophytum procumbens, è frequente in fitoterapia nella preparazione di rimedi a problemi che interessano le ossa, i muscoli e le articolazioni, in particolare in presenza di stati di dolore e di infiammazione. Esso viene utilizzato anche nella cura del mal di schiena. L’artiglio del diavolo può essere reperito sotto forma di tinture, compresse fitoterapiche, come ingrediente di pomate erboristiche e come estratto secco ricavato dalle sue radici. L’erborista sarà in grado di consigliare la sua forma di impiego più adatta in base alla tipologia del problema presente.
4) Arnica montana

L’arnica montana vanta un potente effetto anti-infiammatorio, che può essere sfruttato in caso di mal di schiena. Essa viene utilizzata per la preparazione di rimedi fitoterapici ed omeopatici e può essere reperita in vendita sotto forma di capsule da assumere per via orale o come ingrediente principale di pomate specifiche dedicate alla cura dei dolori muscolo-scheletrici e delle infiammazioni.

5) Bagni derivativi

I bagni derivativi rappresentano una pratica di cura e disintossicazione dell’organismo molto semplice ed economica, ma probabilmente ancora poco conosciuta. Essa agisce contribuendo a migliorare la circolazione, a riattivare la digestione e ad eliminare le scorie. Si tratta di un rimedio naturale impiegato anche per alleviare stati dolorosi, compreso il mal di schiena. Data la semplicità della tecnica, ben spiegata sul blog “Naturomania”, tentar non nuoce.

6) Salice bianco

Il salice bianco (Salix alba) è una pianta officinale dalla cui corteccia viene ricavata una sostanza denominata salicina, a cui viene attribuito un forte potere anti-infiammatorio. Ad esso vengono inoltre attribuite proprietà analgesiche, sfruttate per alleviare il dolore, anche in caso di mal di schiena. Il suo impiego, sotto forma di estratto fitoterapico, è sconsigliato durante la gravidanza e l’allattamento.

7) Compresse calde o fredde

A seconda della tipologia di dolore alla schiena avvertito, e con particolare riferimento alla zona delle lombari, potrebbe essere d’aiuto applicare sulla zona interessata delle compresse calde o fredde, attraverso cuscinetti riscaldati o raffreddati, borse per l’acqua calda o per il ghiaccio. Il freddo potrebbe contribuire ad alleviare il dolore e le tensioni muscolari, mentre il calore riattiverà la circolazione e rilasserà i muscoli. In alcuni casi anche dei bagni caldi potrebbero essere consigliati.

8) Sambuco

I fiori essiccati di sambuco possono essere utilizzati per la preparazione di tisane in grado di alleviare il mal di schiena, adatte anche in presenza di reumatismi. I fiori di sambuco possono essere lasciati in infusione per 15 minuti in un litro d’acqua, in modo da ottenere una tisana benefica da consumare due o tre volte al giorno in caso di mal di schiena.

9) Olio essenziale di lavanda

L’olio essenziale di lavanda è tra gli oli essenziali maggiormente riconosciuti per le proprietà rilassanti ad esso attribuite. Ecco perché in caso di mal di schiena l’olio essenziale di lavanda può essere utilizzato per effettuare dei massaggi che possano agire in modo da rilassare i muscoli ed allentare le tensioni. Poche gocce di olio essenziale di lavanda dovranno essere diluite in un olio vegetale di base, come l’olio di mandorle dolci.

10) Pepe di Cayenna

Gli estratti naturali di pepe di Cayenna vengono impiegati per la preparazione di pomate erboristiche da utilizzare in caso di dolori e tensioni muscolari acute ed in caso di mal di schiena. Nelle pomate il pepe di Cayenna può essere presente sotto forma di estratto in polvere o di olio essenziale. Esse sfruttano la presenza all’interno di questa tipologia di pepe di una sostanza denominata capsaïcina, in grado di agire in maniera efficace contro reumatismi e dolori muscolari acuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *