DUE STUDENTI DI DESIGN HANNO CREATO UNA PRESA A ENERGIA SOLARE CHE SI ATTACCA SU OGNI FINESTRA
9 novembre 2016
VOGLIA DI CIOCCOLATA E CIBI FRITTI? IL TUO CORPO TI MANDA UN SEGNALE, ECCO COSA VUOL DIRE
10 novembre 2016

CALLEJON ATTACCA HIGUAIN: ”ERAVAMO AMICI MA…, I NAPOLETANI AMANO GLI ONESTI”

Certe cose non si dimenticano. La parola “tradimento” non viene mai fuori, ma è chiaro che il concetto sia proprio quello lì. Per la prima volta, Callejon ha affrontato il tema caldo dell’addio del suo ex compagno di squadra Gonzalo Higuain. Di quello che tutti a Napoli hanno letto e vissuto come un tradimento: il passaggio del Pipita dal Napoli alla Juventus di questa estate. “Prima che Higuain andasse via avevo un buon rapporto con lui – ha raccontato Callejon ai microfoni della radio spagnola Onda Cero -. Qui a Napoli la gente è molto calda, ci tiene alla maglia e ama i calciatori onesti, di spessore nei comportamenti”. Poi anche Koulibaly ha rincarato la dose in un’intervista a So Foot: “Io non l’avrei fatto”.

“NOBILI CON LA MAGLIA” — Niente peli sulla lingua. Evidentemente, è arrivato il momento di dirlo: anche ad alcuni “senatori” dello spogliatoio di Sarri l’addio di Higuain, con quelle modalità, non è andato proprio giù. “Andava tutto bene – continua Callejon -, poi lui ha scelto la Juve e questo ovviamente i tifosi non hanno potuto accettarlo. La gente di Napoli è legata ai calciatori onesti e nobili con la propria maglia”.

MOMENTO POSITIVO — Chiude commentando i suoi primi mesi in campionato. “Sono molto felice per il mio momento professionale e personale, spero di continuare così. Il calcio italiano mi ha cambiato molto, è molto tattico, mi ha insegnato tanto in fase difensiva. In Nazionale vengo con tutto l’entusiasmo del mondo e ringrazio il Signore per questo: spero di continuare così”.

KOULIBALY — Anche il difensore del Napoli, Koulibaly, in un’intervista a So Foot ha attaccato Higuain. “E’ stata una sua scelta, ognuno fa ciò che vuole della sua carriera. Ciò che è strano è che sia andato via senza dire nulla a nessuno. Io al suo posto non l’avrei fatto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *