Juventus, «Morata ha deciso di andare via»
24 Maggio 2016
voragine sul Lungarno a Firenze
Incredibile a Firenze sprofonda una parte di lungarno Torrigiani
25 Maggio 2016

Pogba la Juventus e la promessa sul futuro

Deve essere il suo Europeo. In casa, con la sua Francia favorita, da protagonista assoluto: Paul Pogba è atteso al varco da un mese di fuoco. Perché non vuole sbagliare, da perfezionista quale è sempre stato. Sa che questo Europeo può cambiargli la vita, ci tiene tantissimo per se stesso e per la Francia, conosce bene le dinamiche che ruotano attorno alla valutazione del suo cartellino. Chi vuole Pogba deve aspettare la fine dell’Europeo e sapere che per meno di 100 milioni la Juventus neanche si siede a trattare, con l’obiettivo di incassarne 120 totali il giorno in cui si priverà di Paul. Che non è vicino quanto può sembrare, anzi: perché fin qui Marotta e Paratici non hanno ricevuto offerte ufficiali e il sempre vigile Mino Raiola non ha mosso alcun assalto alla pepita d’oro bianconera.

LA SITUAZIONE OFFERTE L’ultima offerta ufficiale e reale arrivata alla Juventus risale a fine agosto scorso, giorni di chiusura del mercato: ci ha provato il Chelsea, quasi 90 milioni tra parte fissa e bonus, ma nessun accordo con Paul. Un tentativo al limite dell’impossibile che non ha mai aperto una vera trattativa, così come quando il Barcellona ha sondato la situazione per prenotare Pogba a gennaio avendo il mercato bloccato, soluzione mai gradita al francese che ha declinato rimandando ogni discorso a questa estate. La Juventus è stata brava fin qui a fissare l’asticella su un prezzo altissimo; Raiola da parte sua ha avvisato tutti che per meno di 10-11 milioni di ingaggio non si ragiona sul suo acquisto. Ecco perché chi vorrà Paul dovrà svenarsi. Mai dire mai, quando ci sono in ballo club ricchissimi. Ma possiamo dire – come ribadiamo da mesi – che a oggi la Juve è tranquilla, non ha offerte e soprattutto può essere serena perché Pogba è contento del progetto bianconero. Non è in fuga, ecco: fattore fondamentale quando si parla di top player come lui.

RINNOVO PROMESSO – Se davvero si arrivasse ad agosto inoltrato senza proposte all’altezza o con offerte al ribasso rifiutate, la Juventus avrebbe già promesso a Pogba di aprire per il prossimo autunno una trattativa per rinnovare il contratto nuovamente, dopo il prolungamento con adeguamento fino al 2019 firmato ormai più di un anno fa. Marotta e Paratici hanno avuto diversi contatti con Raiola in merito, ci vorrà tempo per studiare un contratto importantissimo che porti Pogba a guadagnare moltissimo. I 4,5 milioni fissi di oggi toccherebbero quota 6, con bonus e premi legati agli obiettivi di squadra e singoli a incentivare la firma del centrocampista. Un piano già pronto nel cassetto e da tirare fuori se anche quest’estate nessuno, dal Chelsea al PSG fino alle big spagnole, convincerà la Juve a vendere Pogba. Oggi è calma piatta, domani chissà. Ma un rinnovo per proseguire insieme da trattare da settembre in avanti è nella testa della dirigenza, buon segno per tutti. Come per Pogba. Che non vuole scappare dalla Juve, anzi: si trova benissimo, lo annuncia in pubblico e lo ribadisce in privato. Mica male.

Fonte calciomercato.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *