Scrivere con il pensiero e le altre novità che Facebook sta preparando
28 aprile 2017
Carta d’identità elettronica al via in 350 Comuni: ecco come fare
29 aprile 2017

Mediaset, bilancio in profondo rosso: dal caos Premium perdita record di 294 milioni

Mediaset ha chiuso il bilancio 2016 con una perdita di 294,5 milioni di euro contro un utile di 3,8 milioni nel 2015. Per le televisioni di Silvio Berlusconi è la peggiore perdita di sempre nella storia del gruppo. Sui conti del “biscione” pesa il “divorzio” con Vivendi che avrebbe dovuto comprare Mediaset Premium è costato 341 milioni di euro di costi extra e non preventivati.

“Vivendi a fine luglio 2016 ha rinnegato il contratto definitivo con Mediaset e influito direttamente e negativamente sull’esercizio – spiega la società in una nota – In particolare, sono stati sostenuti oneri straordinari una tantum derivanti dagli impegni assunti in seguito alla firma del contratto con Vivendi e dalle necessarie svalutazioni successive. A cui si aggiungono le passività legate all’imprevista permanenza delle attività della pay-tv Mediaset Premium”

Secondo il bilancio pubblicato dal gruppo di Cologno Monzese i ricavi netti sono risultati in crescita a 3.667 milioni grazie anche alle attività del gruppo in Spagna: qui il Biscione accumula un positivo da 171 milioni, in crescita rispetto ai 166,2 milioni del precedente esercizio.

“Senza la vicenda Vivendi avremmo chiuso il 2016 in pareggio – ha detto in conferenza stampa l’amministratore delegato di Mediaset Pier Silvio Berlusconi – In particolare, i ricavi in Italia sono cresciuti a 2.675,9 milioni rispetto ai 2.554,2 milioni dell’anno precedente (+4,8%).

Il gruppo Mediaset prevede un ritorno all’utlie già nell’esercizio 2017. L’andamento dei ricavi pubblicitari totali nel primo trimestre dell’esercizio in corso si mantiene positivo, spiega Mediaset, che si attende che tale andamento prosegua anche nella restante parte dell’esercizio.

 

Comments are closed.