Così Facebook sceglie i post da cancellare: svelato il “codice etico” dei moderatori
29 dicembre 2016
Da gennaio 2017 le pensioni non saranno più pagate il primo del mese
29 dicembre 2016

Consumatori, la “stangata” nel 2017: quasi mille euro a famiglia

Ancora un Natale sottotono con consumi fermi in attesa della stangata prezzi e tariffe che potrebbe arrivare nel 2017. Se saranno confermate le rivelazioni fatte dall’Osservatorio Nazionale Federconsumatori sulle spese natalizie, la spesa media di ogni famiglia è stata di 124,11 euro, pari a un aumento dell’0,3/0,4% rispetto al Natale del 2016. Un dato che – secondo l’organizzazione dei consumatori – «registra un peggioramento delle aspettative». E diventa ancora più preoccupante considerando che che il segno «più» è tutto merito del Nord Italia mentre nel «Mezzogiorno – rileva Federconsumatori – ci sono state forti rinunce e contrazioni dei consumi. 

A condizionare tale andamento – spiega l’organizzazione – si è aggiunto, anche quest’anno, il fenomeno negativo dello slittamento con cui molte piccole e piccolissime imprese hanno erogato la tredicesima mensilità». Prima delle Feste natalizie, le organizzazioni del commercio – Confcommercio e Confesercenti – contavano su stime più ottimiste. Secondo Confcommercio, che pure prevedeva un calo dei consumi per Natale, stimava una spesa media per i regali di Natale di 164 euro a italiano, mentre Confesercenti nel sondaggio fatto in collaborazione con Swg prevedeva una spesa per i regali di 600 euro a famiglia. Stime e cifre molto distanti da quelle diffuse oggi dai consumatori. 

Numeri a parte è ormai evidente che, dopo anni di crisi e di perdita di fiducia, gli italiani si stanno abituando a festeggiare Natale in modo sobrio. A pesare – sottolinea il Codacons e gli stessi Federconsumatori – sarà la stangata del 2017 sulla quale peserà l’aumento delle tariffe spinte anche dall’aumento del prezzo del petrolio. Anche in questo caso le stime sono differenti a seconda dell’organizzazione. Per Federconsumatori la portata della «stangata» 2017 dovrebbe fermarsi a 771 euro a famiglia, per il Codacons si sfiorano i mille euro (esattamente 986). Secondo le due organizzazioni, gli aumenti più pesanti si avranno nei prezzi degli alimentari (+161 euro per Federconsumatori; +193 euro per Codacons). La parola rincari tocca varie voci: in particolare le tariffe di luce e gas (+48 euro per Federconsumatori, +29 euro per Codacons) il carburante, le tariffe postali, scuole, mense, libri, trasporti. Solo per l’aumento dei prezzi al dettaglio Codacons prevede per le famiglie un aumento di spesa a famiglia pari a 302 euro, alimentari esclusi.

Comments are closed.