Le probabili formazioni di Milan-Carpi – Brocchi schiera Boateng dal 1′
21 aprile 2016
Esplosione in un impianto petrolifero: tre morti, centinaia di evacuati
21 aprile 2016

La cassettiera Malm di Ikea è di nuovo sotto accusa: un altro bimbo è rimasto schiacciato

cassettiera Malm ikea

Cassettiera Malm Ikea è di nuovo sotto accusa, un altro bimbo è rimasto schiacciato come è accaduto ad altri due negli ultimi mesi.

Già nel 2014 era capitato ad un bimbo di due anni in Pennsylvania, qualche mese dopo, un bambino di 23 mesi a Washington, e questa volta è accaduto in Minnesota, al piccolo Theodore McGee di appena 22 mesi che è rimasto vittima di questa cassettiera.

Stava facendo il sonnellino, la mamma lo controllava ogni 20 minuti ma in pochi attimi si è consumata la tragedia.

La mamma ha raccontato di non aver sentito alcun rumore, né le urla del bambino.

Sul caso è stata subito aperta un’inchiesta, ma la Commissione statunitense sulla sicurezza dei prodotti ha già stabilito come si sia trattato solo di una tragica fatalità.

Da parte sua Ikea ha espresso le sue condoglianze alla famiglia ed ha dichiarato “Crediamo che i bambini siano le persone più importanti al mondo e la sicurezza dei nostri prodotti è la nostra più alta priorità”.

Ha sottolineato inoltre che è stato un altro caso in cui il mobile non era stato fissato al muro, come più volte raccomandato e descritto nelle istruzioni di montaggio e che, successivamente ai precedenti incidenti erano stati inviati più di 300 mila kit di ancoraggio ai consumatori.

Inoltre Ikea ha dichiarato che stanno lavorando per aumentare la consapevolezza dei clienti nel fissare i mobili alla parete. Oltre a fornire sistemi di ritenuta tip-over con tutti i mobili di stoccaggio in cui sia richiesto il fissaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *