Poggibonsi settore Giovanile, i Risultati e commenti del Week end
4 aprile 2016
Giovanissimi Robur Siena
Robur Siena, giovanissimi nazionali sconfitti 4-0 a pontedera
4 aprile 2016

In Polonia migliaia in piazza contro il divieto di aborto

legge contro l' aborto

In Polonia migliaia in piazza per dire no alla legge contro l’ aborto

A Varsavia (Polonia) migliaia di persone sono scese in piazza per dire no alla legge contro l’aborto.

La manifestazione è stata organizzata dal partito di sinistra Razem (Insieme). Alcuni manifestanti indossavano cinture di filo di ferro, “usato dalle donne disperate e private dei loro diritti per interrompere le gravidanze”.

Ad oggi le leggi polacche contro l’aborto, con quelle irlandesi e maltesi sono tra le più restrittive d’Europa riguardo all’interruzione di gravidanza. Varsavia riconosce il diritto d’abortire solo in casi estremi, ovvero, se la gravidanza è causata da uno stupro, se il feto ha malformazioni di tale gravità da preludere a una vita breve e infelice di sofferenze inaccettabili per il futuro bimbo, o se gravidanza e parto mettono in pericolo la sopravvivenza della madre.

Un disegno di legge del governo appoggio della Chiesa cattolica, sembra che voglia restringere ancora di più il divieto, cancellando anche queste eccezioni e arrivare al divieto totale e assoluto in nome della morale cattolica: la difesa del nascituro.

Attualmente le cifre sul numero annuale di aborti in Polonia sono controverse, infatti, secondo le autorità sanitarie il numero delle interruzioni di gravidanza è salito da 500 nel 2012 a 1812 nel 2014. La federazione delle donne e del family planning parla invece di almeno 80mila aborti l’anno, e forse di un totale di 200mila se si contano le donne (non vittime di stupro, né con gravidanze a rischio) che già oggi vanno all’estero per l’intervento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *