whatsapp bloccato
Whatsapp bloccato per 72 ore in Brasile
2 maggio 2016
Equitalia: rate da 50 euro al mese per tutti i debiti fino a 50mila euro
3 maggio 2016

Busta recapitata all’Agenzia delle Entrate contenente escrementi

Busta recapitata all'Agenzia delle Entrate

Busta recapitata all’Agenzia delle Entrate contenente escrementi

L’Agenzia delle Entrate, ente preposto alla gestione del fisco italiano, fa indignare quando è coinvolta nella corruzione.

Questa situazione ha fatto reagire un anonimo che, in maniera poco signorile, ha fatto recapitare nella filiale cesenate, dove presta servizio Tiziano Marchi ex assessore e funzionario delle Entrate (arrestato con l’accusa di concussione) un plico contenente della carta igienica, sporca di escrementi.

Dell’accaduto se ne stanno occupando in Procura della Repubblica e i Carabinieri di Rimini anche se al gesto è stato dato poca rilevanza, arginandola ad un gesto di protesta.

L’Agenzia delle Entrate comunque si dichiara pronta ad ogni provvedimento, compreso il licenziamento del funzionario arrestato.

Tiziano Marchi, 59 anni, con un passato in politica da socialista come assessore ai servizi demografici e al personale fino al 2009 del Comune di Forlì e consigliere comunale nel ’95 per una coalizione di sinistra, arrestato alcune settimane fa dai carabinieri con l’accusa di concussione. Fu arrestato mentre intascava una busta con 5mila euro, sui 10mila pattuiti, secondo le accuse per ammorbidire una verifica fiscale nei confronti di un imprenditore cesenate.

I carabinieri avevano ripreso la scena con delle telecamere installate nello studio di un commercialista di Rimini.

Marchi, attualmente agli arresti domiciliari, sostiene invece, che quei soldi non erano per una tangente, ma un prestito chiesto per far fronte a guai finanziari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *