Sexxo troppo veloce ? Ecco come durare di più
16 novembre 2016
Scoperto al San Raffaele il gene che accende il cancro “sciogliendo” i nodi del Dna
16 novembre 2016

HA 1.243 IMMOBILI, MA NON PAGA UN EURO DI TASSE. “IMU EVASA PER MILIONI”

20140120_20140120_angiola_armellini-jpg-pagespeed-ce_-tr2_gollux

ROMA – Per lei l’Imu non è mai stata una tassa da incubo, come invece accaduto per le tasche di milioni di italiani tuttora alle prese con bollettini e conteggi. Eppure, secondo la Guardia di Finanza, all’imprenditrice Angiola Armellini farebbero capo ben 1.243 appartamenti. Tutti «abilmente occultati» al Fisco: praticamente un tesoro-fantasma, per un’evasione di oltre 2 miliardi di euro.

Angiola Armellini, erede della celebre famiglia di imprenditori romani (è figlia del noto costruttore Renato Armellini, che fu rapito dalla ‘ndrangheta) avrebbe nascosto al fisco italiano 1.243 immobili in realtà a lei intestati. Non avrebbe mai pagato Imu e Ici. Profitti da capogiro finiti, negli anni, sui conti di decine di banche in mezzo mondo.

Non solo. La signora, secondo le accuse della Guardia di Finanza, aveva spostato la residenza a Montecarlo dal 1999: ma, pur risultando cittadina monegasca fino al 2010, risiedeva stabilmente a Roma. Risulta aver abitato prima «in un’ampia villa all’Eur, senza dichiararlo» e, successivamente, «in un lussuoso appartamento su due piani intestato a società lussemburghesi»: un attico e superattico nel centro di Roma «che non era classificato come civile abitazione».

Ma ora la donna (insieme ad altre 11 persone che sarebbero state individuate come consulenti) è stata denunciata per il sistema di società che – secondo le accuse – “nascondevano” l’ingente patrimonio. La battaglia legale ovviamente è soltanto agli inizi. I finanzieri le hanno contestato anche la mancata dichiarazione di disponibilità estere in Lussemburgo, nel Principato di Monaco ed in Svizzera. Disconosciuti all’imprenditrice romana dieci scudi fiscali presentati nel 2009.

 

Comments are closed.